68

Non riesco a trovare nulla, nei tratti antropologici di chi aderì al movimento studentesco del 68, che possa essere assimilabile a un tratto rivoluzionario. Mi sembrano piuttosto, nello stile, nelle idee, nell’incoerenza delle loro vite successive, esempi di tipi umani molto modesti, che politicamente e culturalmente definirei “piccolo borghesi”, e antropologicamente tipi vanitosi, volubili, identificati e meccanici nei loro pensieri e comportamenti.  Tutto meno che rivoluzionari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...